MOVE

MOVE

MOVE
MOVE
Sabato
18:12:03
Marzo
12 2022

'FUORI DALLA MIA TERRA!' Una coppia di anziani ucraini senza paura affronta le truppe russe armate che hanno fatto irruzione nella proprietà e le hanno cacciate fuori

Senza alcun riguardo per la loro sicurezza, hanno cacciato i soldati credit: Twitter/@USEmbassyKyiv/

View 1.1K

word 68 read time 0 minutes, 20 Seconds

Un'anziana coppia ucraina SENZA PAURA ha affrontato un gruppo di soldati russi armati di armi che si sono introdotti nella loro proprietà.

Lo pubblica il #thesun-ie in cui mostrano le foto del sistema a circuito chiuso delle telecamere.

Si vede nelle CCTV mostra la coppia che si avvicina alle truppe di Vladimir Putin nel cortile della loro casa e inizia a protestare con loro prima di cacciarle via.

Nel filmato, i russi in completo equipaggiamento da combattimento possono essere visti arrivare al cancello chiuso a chiave della casa della coppia e fare irruzione con le loro pistole in posizione di tiro.

Ma quando hanno sentito i soldati, la coppia di anziani esce di casa e chiede di sapere cosa sta succedendo.

L'uomo inizia a urlare contro di loro e sua moglie li segue con la coppia che gesticola ai soldati per uscire.

Ad un certo punto, entrambi sembrano spingere i soldati imbarazzati che sgattaiolano fuori dal cancello.

Tra i tanti che hanno condiviso il video c'era l'ambasciata americana in Ucraina che ha twittato l'hashtag #UkrainianHeroes: "Oggi salutiamo questa coppia di anziani, che ha resistito a tre soldati russi".

Da quando il loro paese è stato invaso più di due settimane fa, ci sono stati innumerevoli esempi di ucraini che hanno coraggiosamente sfidato i russi.

In centinaia sono scesi oggi in piazza per chiedere il rilascio di un sindaco rapito mentre occupava le truppe russe.

Ivan Fedorov è stato filmato mentre veniva trascinato via dalle forze russe, con una borsa sopra la testa, nella città di Melitopol, nell'Ucraina meridionale.

Il parlamento ucraino afferma che Fedorov "si è rifiutato di collaborare con il nemico" ed è stato rapito nel centro di crisi della città meridionale, dove si occupava di problemi di approvvigionamento.

Ma presto una grande folla si radunò fuori dall'edificio da cui fu visto rapito dai soldati russi.

Alcuni di coloro che hanno sfidato gli occupanti di Vladimir Putin portavano cartelli che chiedevano il rilascio del sindaco.

Gli ucraini ribelli includono donne soldato, che sono tra le truppe in prima linea che combattono le forze russe nell'est del paese dilaniato dalla guerra.

E altre migliaia in Civvy Street stanno seguendo un addestramento alle armi per imparare a sparare con i fucili d'assalto AK-47.

Altri hanno sospeso le loro vite per realizzare reti mimetiche e aiutare a prendersi cura dei 2,3 milioni di rifugiati cacciati dalle loro case.

Subito dopo che Putin ha ordinato alle sue truppe di entrare, centinaia di coraggiosi ucraini hanno costretto i carri armati russi a fermarsi bloccando una strada a piedi.

Il filmato agghiacciante, che si pensa sia stato girato a Koryukiva, a poche miglia dal confine dell'Ucraina con la Russia, mostra orde di gente del posto in piedi davanti a un convoglio di carri armati.

L'impavida coppia di anziani ha chiesto di sapere cosa stava succedendo

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / 'FUORI D...ate fuori