ICT: STANCA PREMIA IL TEAM AZZURRO VINCITORE DELLE OLIMPIADI DELL’INFORMATICA 2004 DI ATENE

Giovedì
23:36:03
Ottobre
14 2004

ICT: STANCA PREMIA IL TEAM AZZURRO VINCITORE DELLE OLIMPIADI DELL’INFORMATICA 2004 DI ATENE

I giovani “atleti” sono di Milano, Latina, Venezia e Torino

View 134.5K

word 486 read time 2 minutes, 25 Seconds

Roma, 14 ott - Brilla d’oro l’ informatica italiana. Dopo i successi dei recenti Giochi Olimpici, da Atene sono arrivate altre buone notizie per l’Italia: alle Olimpiadi dell’Informatica 2004 il giovane Team Azzurro ha infatti conquistato per la prima volta la medaglia d’oro e tre di bronzo. La Nazionale italiana d’Informatica, al rientro in Italia, è stata ricevuta da Lucio Stanca, ministro per l’Innovazione le Tecnologie, che così ha voluto ringraziare Luca Barbieri, 17 anni di Milano, medaglia d’oro; Alessandro Piva, 19 anni di Borgo Bainsizza (Latina), Dario Cazzaro, 19 anni di Mira (Venezia) e Giorgio Audrito, 17 anni da Pinerolo (Torino), i vincitori delle tre medaglie di bronzo.

A ciascuno dei quattro azzurri, accompagnati dall’”allenatore”, prof. Roberto Grossi (Università di Pisa) e dai vertici dell’AICA (Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico), il ministro Stanca a nome del Governo ha consegnato una targa ricordo del loro successo e quale testimonianza dell’apprezzamento del Paese per i risultati conseguiti in un duro confronto con le squadre di un’ottantina di Paesi del Mondo.

“Molto spesso si critica l’Italia dicendo che non siamo bravi nelle materie tecnico scientifiche. A volte questo è vero”, ha detto Stanca, “ma altrettanto spesso riusciamo a ’vincere’, ossia a dimostrare il nostro valore in discipline che si stenta ad associare alla nostra cultura. Le quattro medaglie”, ha concluso il ministro rivolgendosi ai quattro olimpionici, “sono il riconoscimento della bravura, dell’applicazione, dello studio e della dedizione di questi giovani, a cui va tutta la mia stima. Essi testimoniano una nuova vitalità del nostro Paese, dove si comincia finalmente a capire l’importanza delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione per la crescita collettiva”.

In questa sedicesima edizione delle Olimpiadi Internazionali dell’Informatica, la squadra azzurra, alla sua quarta partecipazione, è riuscita per la prima volta a salire sul gradino più alto del podio, mentre nella scorsa edizioni il bottino era stato di due argenti e un bronzo.

Alle “IOI” di Atene, competizione riservata agli esperti di computer under 20, hanno partecipato delegazioni provenienti da circa 80 Paesi. I quattro vincitori sono stati selezionati tra oltre 500 scuole e 10 mila studenti. Prossimo appuntamento con le Olimpiadi dell’Informatica è in Polonia ad agosto 2005. L’avventura azzurra continua con le nuove selezioni per la nazionale, che prenderanno il via dal 18 novembre prossimo.- 

Nelle foto (da sinistra a destra) :
”¢ Alessandro PIVA, di Borgo Bainsizza (Latina)-  - bronzo
Ӣ Luca BARBIERI, di Milano - oro
Ӣ il ministro Lucio Stanca
Ӣ Dario Cazzaro, di Mira (Venezia) - bronzo
Ӣ Giorgio Audritp, di Pinerolo (Torino) - bronzo
”¢ solo in alcune foto, all’estrema sinistra, il prof Roberto Grossi, "allenatore" della Nazionale

Ufficio Stampa e Portavoce del Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie
via Isonzo, 21b - 00198 Roma
ufficio.stampa.mit@governo.it
http://www.innovazione.gov.it

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / ICT: STA... DI ATENE
from: ladysilvia
by: PRESS